Menu
Modelli Porsche
Menu

Lo stemma Porsche originale

Lo stemma Porsche originale: il simbolo di qualità

Un dettaglio amato e irrinunciabile dei modelli classici Porsche è stato nuovamente prodotto per fugare qualsiasi dubbio. Dopo un'attenta ricerca, gli esperti di Porsche Classic sono riusciti a creare e a far produrre nuovamente Lo stemma Porsche originale con estrema fedeltà dei colori e dei materiali. Ovviamente "Made in Germany".

Lo stemma Porsche adatto per i modelli classici

La caratteristica inconfondibile di questi due Stemmi Porsche è il vistoso colore rosso-arancione. Per la scritta Porsche in colore oro vengono utilizzati caratteri larghi, mentre la scritta «Stuttgart» compare in rilievo su fondo incavato. L’energico avallino presenta una spalla pronunciata e una coda folta.

Codice ordine: 64455921002
Modello: 356 (1954–1965).

Codice ordine: 90155921027
Modello: 911 F (1965–1973), 911 G (1974).

La scritta Porsche splende in colore oro. La scritta «Stuttgart» compare in rilievo su fondo incavato. Il colore all’interno dello Stemma Porsche è un brillante rosso trasparente.

Codice ordine: 90155921026
Modello: 911 G (1974–1989), 924 (1976–1988), 928 (1978–1995), 944 (1982–1991), 959 (1987–1988), 964 (1989–1994), 968 (1992–1995).

Caratteri snelli in colore nero caratterizzano la scritta Porsche. La scritta «Stuttgart» è integrata su fondo incavato. Il colore all’interno dello Stemma Porsche è rosso trasparente. Il cavallino sprigiona eleganza.

Codice ordine: 99655921101
Modello: 993 (1994–1998), 986 (1997–2004), 996 (1998–2005).
Disponibile anche per le serie successive.

La dispendiosa produzione dello stemma Porsche.

Un simbolo così inconfondibile e ambito, naturalmente è oggetto di molte storie curiose per quanto riguarda originali e falsi. Per eliminare qualsiasi dubbio, gli esperti di Porsche Classic hanno cercato a fondo nella storia dello stemma, che fu introdotto nel 1952 come simbolo di qualità per il modello 356 in seguito a un incontro tra Ferry Porsche e l'allora importatore per gli Stati Uniti Max Hoffman. Sempre nello stesso anno, l'allora direttore dell'ufficio pubblicità Hermann Lapper e il costruttore Franz Xaver Reimspieß presentarono un progetto che ad oggi è stato modificato solamente nei dettagli. Reimspieß, che presumibilmente già nel 1936 progettò il logo Volkswagen, inventò uno stemma che doveva essere in grado di esprimere le radici dell'azienda, nonché la dinamicità e la qualità dei prodotti. Al centro della targhetta dorata è raffigurato il cavallino della città di Stoccarda e il nome della città. Sullo sfondo vi sono i colori rosso e nero del paese e le corna stilizzate che derivano dallo stemma del Württemberg-Hohenzollern. Come elemento di unione si inarca sopra tutto la scritta Porsche.

Rispetto allo stemma odierno, allora la scritta Porsche era solamente in rilievo e non era di colore nero. Inoltre, il rosso tendeva più verso l'arancione, come i colori nazionali del Württemberg-Hohenzollern. Tuttavia, per la realizzazione dell'originale, gli esperti Classic non hanno preso in considerazione solamente la fedeltà cromatica. Lo stemma viene realizzato con strumenti speciali sulla base dei disegni originali. Come allora è dorato. L'applicazione del colore e la smaltatura sono il risultato di un vero e proprio lavoro artigianale.

Per soddisfare elevati standard qualitativi, il classico Stemma Porsche è stato sottoposto a test approfonditi come, ad esempio, il test di cambiamento ambientale condotto nel Centro Ricerca e Sviluppo Porsche a Weissach. E li ha superati tutti a pieni voti. Inoltre, vengono simulati colpi di pietrisco utilizzando un sistema di lancio.

Un vero e proprio prodotto di qualità, al 100% "Made in Germany". In questo modo le vetture Porsche Classic possono essere dotate dello storico simbolo per molto tempo ancora.

Produzione dello stemma Porsche

1. Strumento di microfinitura per incisione manuale

2. Stampaggio in rilievo delle piastre tagliate

3. Saldatura dei perni

4. Lucidatura dello stemma

5. Trattamento galvanico (dorato)

6. Smaltatura dello stemma

7. Controllo di qualità